Vigneto
  La produzione viene seguita a partire dalla scelta delle strategie aziendali, prosegue nell’ impianto e conduzione vigneti con un occhio di riguardo alla ambientazione delle varietà, all’ architettura del territorio, all’ integrazione paesaggistica e alla sistemazione idrogeologica, alle scelte clonali, alle forme di allevamento, alla gestione produttiva, alla maturazione ottimale.
- Ottimizzazione costi di produzione
  - Tecniche di potatura poco invasive, finalizzate a prolungare la vita del vigneto: la qualità dell’ uva è sempre più elevata nelle vigne vecchie.
  - Tecniche di viticoltura di precisione sulla base di mappe vegetazional e tecnologie GPS.
  - Tecniche colturali a basso impatto ambientale, controllo dell’ impronta ecologica
  - Viticoltura integrata, viticoltura biologica, sviluppo delle biocenosi
  - Tecniche di "Agricoltura sostenibile e conservazione del suolo" (Sustainable agriculture and soil conservation, SoCo) come da progetto della Comunità europea
- Tecniche di Viticoltura Consevativa (agricoltura blu), prevenzione del deterioramento degli habitat, buona gestione delle risorse idriche
- Tecniche di produzione a residuo zero
- Tecniche di potatura per varietà “difficili” come il Nebbiolo
- Tecniche di gestione del verde adatte a climi caldi
"La conoscenza della matrice geologica è fondamentale per prevedere il vino che verrà"